Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Si è scatenato un vero e proprio dibattito anche on-line, sulla questione del trasferimento di Don Pasquale Di Cello, sacerdote della Parrocchia “Santa Maria dell’ Assunta” di Casenove, frazione di Decollatura.
La gente non vuole assolutamente che Don Pasquale abbandoni la parrocchia locale, dopo lo splendido lavoro che stava portando avanti in favore dei numerosi giovani che pian piano si stavano avvicinando alla Chiesa e soprattutto alla fede reale in Dio.
Addirittura su un portale on-line di Decollatura si è aperta una vera e propria discussione su questo spinoso argomento. La lettera inviata al Vescovo firmata da oltre 700 parrocchiani testimonia la grande vicinanza della comunità verso la persona di Don Pasquale ma soprattutto verso il grande lavoro svolto per la crescita di un’intera collettività che si sente in dovere di difendere in tutti i modi il sacerdote.


C’è chi scrive «veniamo considerati dei fedeli di Serie B».

Ovviamente tra gli abitanti del luogo ha destato scalpore la non risposta da parte del Vescovo Mons. Luigi Cantafora, presa come una non considerazione verso tantissimi fedeli che professano la parola del Signore e che si aspettavano, dal Vescovo, una spiegazione al tutto.

 

Leggendo le numerose considerazioni dei fedeli, ci si accorge della grande stima riposta nella figura di Don Pasquale Di Cello, considerato ormai un punto di riferimento per tutti, e lo si capisce dal commento di un cittadino da cui si evince il significato profondo di questa “protesta” «ma vallo a spiegare ai suoi bambini che se ne deve andare perché in un’ altra parrocchia c’è più bisogno di un Prete come Don Pasquale».

 

A volte alcune decisioni possono causare molti dispiaceri oltre che una interruzione di un progetto costruttivo teso ad avvicinare tutta la comunità alla Chiesa.

 

Uscito su Calabria Ora di mercoledì 18 novembre

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna