Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Gli alunni del liceo scientifico statale "Luigi Costanzo" di Decollatura sono partiti venerdì u.s. con il "Treno della memoria" per Cracovia (Polonia) per visitare i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Il viaggio si è concluso ieri.

Il Treno della Memoria non è solo un viaggio, è un percorso di crescita che mira a stimolare, nei suoi partecipanti, la consapevolezza del loro ruolo di cittadini attivi, dei loro doveri, diritti e responsabilità verso la società e verso le persone.

Il percorso educativo affrontato dai ragazzi si snoda in quattro fasi chiave: Storia, Memoria, Testimonianza e Impegno. Il viaggio è organizzato dall'associazione "Terra del Fuoco" di Torino, con il sostegno economico dell'assessorato alla pubblica istruzione della Regione Calabria e prevede la visita ai campi di sterminio nazisti di Auschwitz e Birkenau.

Il Treno parte con un percorso di formazione articolato in quattro incontri di gruppo. I partecipanti vengono preparati da giovani e competenti educatori ad affrontare il viaggio e la visita al campo di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau con la consapevolezza e la conoscenza storica del nostro passato.
Attraverso il gioco, lo studio, l’ascolto di testimonianze dirette, il dialogo e l’immedesimazione, i ragazzi vengono stimolati e guidati in una prima analisi delle dinamiche che hanno portato ai fatti tragici, che hanno coinvolto tutta l’Europa nella metà del secolo scorso e di cui siamo stati protagonisti e autori, perché non si ripetano mai più.
Accompagnati dal docente Gregorio Sola, gli alunni del liceo che hanno partecipato al viaggio sono: Vanessa Albace, Sabrina Bonacci, Ilaria Chiarella, Santina Colosimo, Giulia De Cello, Francesco Esposito, Manuela Palermo, Silvio Scalzo, Benito Totino.

Commenti  

# francesco 08-03-2010 10:49
Sarà stata un'esperienza sicuramente toccante: visitare quei campi di sterminio e toccare con mano quel passato storico da " non dimenticare mai" avrà sicuramente scosso l'animo e la sensibillità degli alunni prescelti per il viaggio.
Mi sarebbe piaciuto poter leggere un loro commento su quest'esperienz a.
Peccato che nessuno sia intervenuto.
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna