Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

Non è una delle nostre strade principali via Rizzi, ma provate a fare una passeggiata appena il tempo lo permetterà… a piedi vi consiglio o in elicottero.

C’è da prima di Natale nel tratto di monte della discesa per Rizzi una perdita della fognatura, successiva allo scavo per la stesura delle tubazioni per il metano. L’acqua sporca che sgorga con una certa consistenza ha scavato un canyon e scorre lungo la discesa riversandosi poi nella cunetta.
In fondo se ne va, come tutte le acque bianche alla “fhuntana vecchia”. Ve lo ricordate il manufatto di cemento che era stato realizzato per incanalare e stabilizzare l’area circostante la sorgente di Rizzi? È diventata una piscina!

La segnalazione della rottura è stata effettuata verbalmente e più volte mi è stato risposto: lo sappiamo.

Allora forse provvederanno, un cittadino pensa, e invece sono oltre tre mesi e la perdita è ancora lì.

Ho utilizzato anche i mezzi più moderni, visto che il nostro Comune ha un attivo profilo su facebook, il social network più famoso del momento, ma in questo modo non si sono sprecati nemmeno a darmi una risposta.

Dobbiamo aspettare le belle giornate per sentire anche la puzza? Oppure peggio che venga contaminata la falda e rischiamo un inquinamento ambientale? Oppure che qualcuno prenda un’infezione?

Per non parlare delle nostre macchine che ormai sono ridotte a pezzi dalle buche di cui il paese è disseminato.

Commenti  

# francesco B. 12-03-2010 23:46
Concordo pienamente: da mesi che vi questa perdita in via Rizzi.
Per quanto riguarda le buche: sono mesi e mesi che su via Marconi procediamo a passo d’uomo cercando di evitare le buche soprattutto quelle all’altezza delle querce centenarie , cosa ormai diventata impossibile ( e questa volta non per colpa dei lavori in corso),
Le nostre auto, non essendo dei cingolati prima e poi avranno dei danni………. A tal proposito. una recente sentenza della Cassazione stabilisce che se la strada è aperta ne è responsabile il comune.
Aggiungo inoltre che su via Marconi sono stati trovati e spesi soldi per fare i dossi artificiali prima 5 non a norma rimossi dopo una petizione , poi trovati ancora velocemente altri soldi per rimetterne tre, questa volta però a norma, mentre non è stato reperito neanche un euro per ricoprire, anche provvisoriament e, qualche BUCA NATURALE. Coma mai?
Rispondi | Rispondi citando
# Francesco 13-03-2010 20:38
Come dice un amico: "a pippa fà acqua de tutte e parti"...
Rispondi | Rispondi citando
# Scollatura 13-03-2010 21:06
Diceva bene Maurizio Cerra
"Paese Mio che sulla collina stai
così in basso non cadesti mai..."


maurizio.point.altervista.org/maurizio/usque/paese_m.html

www.ccemaurizio.it

Caro Maurizio purtroppo dal 1999 ad oggi siamo scesi più in basso.

Usque ad Inferor
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 14-03-2010 22:32
L’importante nella vita è cercare di agire nel giusto e non aver mai rimpianti, a volte si può anche sbagliare dando fiducia a persone che poi non lavorano per il bene comune sia a livello locale che nazionale.

Basta leggere per esempio i giornali per vedere quanti nostri rappresentanti eletti da noi perché ritenuti paladini di una lista e di un ideale oggi hanno abbandonato quel partito e quello schieramento senza alcun rispetto verso di noi diretti elettori e sono emigrati in altre coalizioni come se nulla fosse successo... vedi che coerenza e che rispetto hanno avuto verso gli elettori, ... eppure se si ripresenteranno c'è chi li voterà!.

Nella vita si può anche cadere in basso, ma ciò che conta è saper riconoscere i propri errori e avere soprattutto l’orgoglio di risalire...
Per quanto riguarda il passato lo si deve vedere in tutte le direzioni e non a senso unico, proprio per questo non credo in nessun slogan e nello specifico nel “Usque ad inferos” - “prima si viveva nelle stelle e ora negli inferi”... perché oggi Le posso comunque rispondere civilmente e democraticament e... e scusa se è poco!!!.
Rispondi | Rispondi citando
# Scollatura 15-03-2010 10:36
Perché travisi il mio commento?

Nel mio commento volevo far notare che siamo scesi più in basso di quando Maurizio ha scritto la satira cioè nel 1999 adesso siamo scesi più in basso delle più rosee previsioni di Maurizio Cerra.

Usque ad inferos era solo uno sfottò visto che Maurizio si firma così e poi la vogliamo dire tutta!!! era meglio l'amministrazio ne Molinaro che come dice qualcuno non ha fatto niente che questa perri che non mi pare che abbia fatto molto... anzi era meglio se non faceva niente piuttosto che portare il paese nello stato in cui ci troviamo.

ciao
Rispondi | Rispondi citando
# Asrubbale 22-03-2010 01:36
Inizio a pensare che questa ditta che sta eseguendo i lavori del metano sono una massa di incapaci visto che non solo a via Rizzi hanno rotto le tubazioni della fognatura. Non parliamo di come sono ridotte le nostre strade, Via Marconi signor Francesco forse è la strada più ridotta male... a rallentare le macchine non credo siano i dossi ma le buche... Con alcuni amici che d'estate vengono in villeggiatura nel nostro paese ci siamo trovati a parlare della situazione stradale del nostro paese, se scenderanno credo proprio che quest'anno vengono in aereo....
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 22-03-2010 11:03
Sig. Asrubbale effettivamente se facciamo un confronto con gli stessi lavori fatti in qualche paese vicino si nota che vi è differenza, hai perfettamente ragione da noi tutte le strade interessate ai lavori del metano non sono state ancora adeguatamente ripristinate e non si cammina più……….. vedesi via Sorbello, la variante di Cerrisi via Rizzi via Stazione e via Marconi.
Effettivamente via Marconi forse è quella più malridotta …………. Ora ci hanno ricoperto qualche buca con scarti di materiale “ provvisoriament e si spera!!!!”…..…… …... per quanto riguarda i DOSSI sono un altro modo di “scassare” le nostre autovetture, soprattutto per chi come me la transita più volte nella giornata: ti ricordo che prima ne furono fatti 5 irregolari costruiti con cemento e catrame e rimossi solo dopo una PETIZIONE POPOLARE che raccolse NUMEROSE firme dei cittadini scontenti..
Poi per favorire solo QUALCUNO “non contento di ciò” questa amministrazione né ha fatti mettere 3 con celerità, dossi che hanno avuto un costo notevole, ma i soldi lì hanno reperiti subito !!!!!

Quel che è sbagliato è il principio per cui sono stati installati : invece di farli vicino a una scuola per esempio vicino la scuola media di Casenove o a San Bernardo guarda caso per il solo volere di “ qualcuno” sono stati messi su via Marconi unica strada PRINCIPALE in questa zona dove già non si camminava perché piena di “buche naturali”.
Pensa un pò ........ se necessiterebbe un intervento veramente urgente di un'autombulanza su questa "unica strada principale" tra dossi e buche non sò ..........
Rispondi | Rispondi citando
# Raffaella 22-03-2010 19:13
Proprio non ci facciamo mancare niente!!!!!
Ora i dossi non disturbano più di tanto ma quelli di prima avevano davvero un effetto devastante. Grazie a quelle bellissime montagnole ho dovuto togliere una fascia gommata dalla macchina a protezione del paraurti perchè a furia di strisciare si è rotta. Ma lì nessuno ha ravvisato un pericolo, tanto che un giorno ho dovuto prendere io l'iniziativa di raccogliere le firme degli utenti scontenti della strada per far eliminare quella pericolosa trappola.
Concordo sull'affermazio ne riguardo la ditta del metano: perchè negli altri Comuni chiudono e riasfaltano e qui invece hanno fatto finta di asfaltare solo all'inizio? Perchè abbiamo dovuto aspettare due giorni perchè capissero che all'imbocco di viale Stazione era necessario mettere due semafori? Perchè il nostro paese è ormai immerso in una nuvola di polvere e in un mare di voragini? L'ordine pubblico chi lo cura? e la viabilità?
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 02-04-2010 20:59
oggi vi è stato un intervento di manutenzione ......... speriamo risolutivo!!!!
Rispondi | Rispondi citando
# Francesco 03-04-2010 15:47
si infatti qualche giorno fà avevo esposto il problema a Lucio Mazza che è consigliere e mi ha detto che avrebbe posto il problema in comune, ieri mi ha detto che c'era l'autospurgo e la ditta e cercavano di risolvere o tamponare il problema!!
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 03-04-2010 21:22
finalmente... già da mesi erano, verbalmente al corrente, vedi commento di Raffaella... senza nulla fare... è una perdita che risale a Natale domani è Pasqua... auguri!!!!
Rispondi | Rispondi citando
# Asrubbale 06-04-2010 19:23
FINALMENTE..... .AHAHAHA ho notatooo che in alcune vie sono stati asfaltati i scavi del metano.....pens andoo se non commentavamo noi i scavi rimanevano in quel modo ahahahahahha
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 07-04-2010 11:53
hanno asfaltato gli scavi delle vie provinciali.... .... oggi ho cambiato il primo copertone rovinato per una buca in via Rizzi::........ ............ Euro 72,00........ speriamo che sia il primo e l'ultimo sostituito per colpa di queste vie disastrate.... non si cammina più.......
Rispondi | Rispondi citando
# Raffaella 12-04-2010 19:41
Vi devo dare una brutta notizia: la perdita c'è di nuovo! Possibile che si è rinnovata così in fretta?!?! Mi viene il dubbio che abbiano fatto finta di ripararla. Ieri sono passata a piedi e c'era una puzza nauseabonda. Che amarezza!!!!!
Rispondi | Rispondi citando
# Asrubbale 15-04-2010 02:04
Senza parolee!!!! Su internet ho letto "il metano ti da una mano" ahahahhaha Da noi invece è diverso il concetto "il metano sta portando Decollatura un paese fuori mano" Oggi siamo rimasti pure senz'acqua, penso la causa è stata la rottura di un tubo a via Cancello!!!!
Rispondi | Rispondi citando
# Raffaella 15-04-2010 16:55
Visto che nessuno si muove credo che sarò costretta a scrivere una lettera di denuncia alla Procura e all'ASL per questa situazione insostenibile di via Rizzi. Se qualcuno vuole firmarla con me.....
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna