Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Riconosciuta dal Comune la legittimità dei debiti fuori bilancio, inserendo l'onere complessivo nell'esercizio finanziario dello scorso anno. Lo ha deliberato il commissario straordinario Sebastiano Cento in considerazione di sentenze esecutive del giudice di pace di Soveria Mannelli, di atti di precetto, di una sentenza esecutiva della sezione calabrese della Corte dei conti, di un'ordinanza del Tribunale civile di Lamezia Terme, di fatture emesse da una ditta nel 2006, di atti di pignoramento, e di un decreto ingiuntivo.
La decisione del commissario, essendo «doveroso procedere al riconoscimento della legittimità delle situazioni di debito fuori bilancio», nel rispetto della legge.
Lo stesso viceprefetto Cento ha emanato per l'ufficio tecnico municipale, un atto d'indirizzo per provvedere «all'espletamento di tutte le procedure necessarie alla formazione del Piano della luce», prevedendo se fosse necessario l'affidamento dell'incarico tecnico a professionisti esterni.
La spesa di redazione dello strumento, utile per il contenimento dei consumi energetici, è possibile reperendo i fondi nel bilancio dello scorso anno. Questo perché «la realizzazione di impianti d'illuminazione esterna, pubblici e privati, senza alcun controllo sui sistemi costruttivi e sulle lampade utilizzate, può portare», s'è fatto notare, «a uno spreco rilevante di energia nonché a fenomeni d'inquinamento luminoso».
Ma c'è di più: «Una buona parte di energia per l'illuminazione esterna viene inutilmente impiegata in illuminazione diretta verso I'alto». Da qui la necessità di razionalizzazione degli impianti esterni d'illuminazione, pubblici e privati, contenendo il consumo energetico e adottando tecnologie all'avanguardia, in armonia con il protocollo di Kyoto. Che impegna l'Italia a stabilizzare I'emissione di anidride carbonica ai livelli del 1990.

Giovambattista Romano
fonte Gazzetta del Sud del 12/01/2011

Commenti  

# francesco B. 15-01-2011 09:11
......... si ma sempre di debiti si parla o di bilancio o fuori bilancio sono sempre DEBITI.... sono passati mesi e mesi dopo il Commissariament o del Comune e nessuna forza politica ha fatto un reale resoconto dei debiti per spiegare soprattutto PER QUALI LAVORI sono stati spesi tutti questi soldi pubblici ................
NESSUNO compresa l'opposizione, tutti avrebbero detto ma a oggi nessuno ha fatto un resoconto pubblico o un manifesto.............................
Se poi è vero che i debiti contratti e dico "se" dovranno essere "SPALMATI" nei prossimi cinque anni .......... siamo alla frutta ?????
Ad oggi non ho letto neanche nessuna dichiarazione "congiunta" e tanto decantata dei famosi consiglieri .....
Rispondi | Rispondi citando
# francesca 18-01-2011 20:27
gentilissimo francesco posso dirti solo che uno dei debiti riguarda la somma di 38.000,00 euro spesi per quei due mostri di ferro messi davanti il polifunzionale oggi dichiarato inagibile , sembra che decollatura ne avesse proprio bisogno
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 19-01-2011 20:18
grazie per l'informazione per tutti i cittadini e non solo per me penso.... .... bellissima spesa.....ahahh ... con un paese disastrato compriamo una mucca e un cavallo di bronzo ma a proposito che fine hanno fatto??? .... prima gli hanno tolto il fieno e la paglia e ora dove sono??????
Rispondi | Rispondi citando
# francesca 22-01-2011 17:03
sono nel "recinto" del fatiscente polivalente in attesa che il prode "ettorre " torni a cavalcarli con gli amici di merenda
Rispondi | Rispondi citando
# francesco B. 23-01-2011 12:28
grazie...ahahah .... stanno pascolando..... in attesa !!! ahahah ciao
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna