Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
E’ uscito l’ultimo lavoro della nostra compaesana Carmelina Muraca. Un libro per chi ama la lettura, la storia e le donne, la forma semplice e scorrevole incuriosisce il lettore dalla prima pagina fino alla fine. Poi lo spinge ad assaporare una rilettura più approfondita per riflettere sulla vita delle donne di ieri e di oggi.

donne-raccontiNel libro edito da “Calabria Letteraria” le storie narrate sono state sviluppate prendendo spunti da fatti realmente accaduti, mentre i personaggi sono stati inventati e strutturati con l’arte della fantasia. In questi racconti l’autrice descrive storie di donne vissute in epoche diverse, mettendo in evidenza i sentimenti, le sofferenze e i sacrifici affrontati coraggiosamente dalle donne di ieri e di oggi.

Nei tre racconti emerge l’evoluzione sociale e culturale delle donne del Sud «l’evoluzione sociale e umana delle donne –spiega l’autrice- è stata lenta ma progressiva e nel tempo ha trasformato cultura e mentalità. La storia però ha lasciato spesso sulla loro pelle amari ricordi. Nel Meridione d’Italia il cambiamento si è realizzato con fatica e ritardo, per motivi economici, politici e culturali, ma forse proprio per questo ha fatto maturare nelle donne un carattere forte e determinante. Oggi, più libere e più indipendenti, le donne del sud affrontano gli ostacoli con forza e tenacia e riescono a realizzare i loro obiettivi e le loro ambizioni, a difendere i loro diritti e i loro sentimenti. Altri traguardi ancora sono da raggiungere, ma oggi la maggior parte di loro combatte con un’arma infallibile: la cultura». Nell’ultimo racconto ci sono riferimenti autobiografici, perché chi scrive fa un miscuglio appassionato di storie ascoltate e di sentimenti provati in prima persona.

«Sollecito i lettori –dice ancora Carmelina Muraca- a voler cogliere nei racconti l’aspetto storico e sociale, ma anche a voler apprezzare la donna che merita amore e rispetto, perché è stata e sarà sempre colei che contribuisce a portare avanti la vita e non si può vivere senza di lei».

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna