Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Gli alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Costanzo” rivendicano la serietà di un servizio che si adegui alle esigenze comuni degli stessi pendolari.

La manifestazione si è svolta Venerdi 14 Ottobre, gli studenti del Liceo Scientifico di Decollatura, dell’Istituto Tecnico Industriale e dell’Istituto Professionale Agricoltura e Ambiente di Soveria Mannelli, si sono ritrovati per spiegare le motivazioni che li hanno spinti a una “protesta” nei confronti delle Ferrovie della Calabria

Rivogliamo il nostro tempo- ci spiegano i ragazzi- un servizio di trasporto deve garantire a chi lo utilizza la possibilità di poterne usufruire nel modo più adeguato possibile.” Sono due i punti che hanno creato il malcontento degli studenti l’orario dei treni coincide con l’orario di uscita di scuola. È praticamente impossibile per noi alunni – proseguono- poter prendere in tempo il treno. La perdita dello stesso implica per noi l’attesa di circa un ora, quindi un ritardo notevole per raggiungere le nostre abitazioni”

Una protesta ordinata e civile, nonostante le difficoltà che numerosi studenti dei paesi limitrofi affrontano quotidianamente sia per gli orari dei treni non coincidenti con quelli di uscita, e sia per l’aumento degli abbonamenti che grava, notevolmente, sul bilancio familiare . Il costo dell’abbonamento mensile per raggiungere la località di San Pietro Apostolo è aumentato di circa 10 Euro, e questo nel bilancio di una famiglia tipo provoca non pochi problemi.

Fonte: Calabria Ora  del  15/10/2011

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna