Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Dopo l'incontro tenutosi a Roma giorno 11 gennaio 2012 con i sindaci di Soveria Mannelli, Decollatura, Conflenti e Tiriolo, l'On Leoluca Orlando Presidente della Commissione Parlamentare di Inchiesta sugli errori e disavanzi in campo sanitario regionale scrive al Presidente Scopelliti a sostegno della sanità calabrese e dell'Ospedale di Soveria Mannelli. Riportiamo qui di seguito la lettera inviata al Presidente della Regione Calabria.
 

"Gentile Presidente,

a distanza di circa sei mesi dall'approvazione all'unanimità, nel luglio 2011, della relazione sullo stato della Sanità della Regione Calabria, la Commissione che presiedo, anche a seguito di specifiche segnalazioni ed all'esito di incontri con alcuni rappresentanti di enti locali calabresi, ha necessità di acquisire un dettagliato aggiornamento conoscitivo circa lo stato di attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario regionale.

Nel rispetto dei limiti di competenza di questa Commissione, che si è espressa con la predetta relazione, ed avuto riguardo alla normativa regionale nonché ai poteri del Commissario alla sanità, emergono in primo luogo esigenze di approfondimento in ordine alle destinazioni funzionali di alcuni ospedali di area montana.

Rinnovata attenzione è stata infatti sollecitata alla Commissione sulle peculiarità orografiche e logistiche delle zone di montagna, riconosciute meritevoli di adeguata valutazione tanto nella richiamata Relazione al Parlamento, quanto nel decreto del Commissario alla sanità del 18 ottobre 2010, così sollecitando una riflessione sul possibile superamento della natura solo sperimentale del modello di ospedale montano. Ciò potrebbe consentire, in particolare, il rilancio del presidio di Soveria Mannelli, la cui struttura, fornita di apprezzabili professionalità, ha rivestito un significativo ruolo in passato ma risulterebbe oggi sottoposta a progressivo depauperamento.

Inoltre, con riferimento all'area dell'alto cosentino, sono state rappresentate le problematiche derivanti dal possibile ridimensionamento di alcuni ospedali cosiddetti di confine, già oggetto di interesse da parte della Commissione, come quelli di Praia a Mare e Trebisacce.

La Commissione è stata altresì invitata, rispetto a quanto argomentato nella citata Relazione approvata nel luglio 2011, a verificare lo stato di avanzamento dei processi di riconversione di alcuni nosocomi come quello di Scilla, nonché a sottoporre al Commissario la valutazione circa l'opportunità di riconsiderare alcuni accorpamenti di strutture ospedaliere, come nel caso del presidio di Melito Porto Salvo.

La Commissione d'inchiesta sugli errori e i disavanzi sanitari è impegnata a sostenere e a stimolare l'azione delle Giunte regionali, volta a garantire efficacemente il diritto alla tutela della salute di tutti i cittadini, senza discriminazioni tra Regioni e Regioni e tra territori nell'ambito delle stesse Regioni: ciò al fine di prevenire possibili casi di errore sanitario, sovente attribuibili non tanto ad imperizie degli operatori sanitari, quanto ad anomalie funzionali ed organizzative.

Ciò posto, dopo avere incontrato, unitamente ai deputati calabresi membri della Commissione, i sindaci di alcuni comuni calabresi interessati a provvedimenti di rimodulazione della rete ospedaliera, ho ritenuto opportuno sottoporre all'Ufficio di Presidenza l'esigenza, che è risultata condivisa, di chiederLe, nell'ottica del contemperamento tra le esigenze di contenimento della spesa e l'ineludibile obiettivo di garantire un adeguato livello di assistenza sanitaria ai cittadini, aggiornati elementi di conoscenza sulla ristrutturazione della sanità in Calabria, anche per quanto riguarda i programmi di edilizia sanitaria in corso di elaborazione, come quello concernente la piana di Gioia Tauro.

Le chiedo pertanto di trasmettere al riguardo apposita relazione, che potrà essere oggetto di una Sua nuova audizione in Commissione, che auspico possa essere tempestiva e costruttiva come nelle precedenti occasioni di interlocuzione istituzionale.

La ringrazio per la collaborazione e, in attesa di un cortese riscontro, Le invio i miei migliori saluti.

Leoluca Orlando"

 

© Riproduzione riservata

Commenti  

# francesco B. 24-01-2012 14:04
Come Presidente del Circolo IDV di Decollatura, esprimo a nome mio e degli iscritti, piena soddisfazione per la missiva che l’On. Leoluca Orlando ha inviato al Presidente Scopelliti.
Siamo pienamente consapevoli che il diritto alla salute è di tutti i cittadini, senza nessuna discriminazione e senza alcun colore politico in quanto la salute non è ne di destra ne di sinistra.
Tuttavia è doveroso ricordare che il 2 Dicembre scorso i sindaci di:
Decollatura, Bianchi, Carlopoli, Cicala, Colosimi, Conflenti, Falerna, Gimigliano, Gizzeria, Martirano, Martirano Lombardo, Motta Santa Lucia, Nocera Terinese, Pedivigliano, Platania, Taverna, Tiriolo, San Pietro Apostolo, Serrastretta e Soveria Mannellli, sono andati a REGGIO CALABRIA “con fascia e Gonfalone”, per LA DIFESA DEGLI OSPEDALI DI MONTAGNA, senza essere ascoltati.
Ora attendiamo”fidu ciosi” i prossimi eventi locali, sperando che non siano le solite parole al vento che abbiamo già ascoltato in passato per la “Direzione Didattica”.
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna