Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Vicesindaco Emanuele Butera in risposta ai commenti sull'articolo Decollatura: razionalizzazione illuminazione pubblica...

I punti luce presenti sul territorio comunale risultano 2177 di cui 31 a LED, di quest’ultimi quattro sono collocati nel Villaggio Gesariellu, uno sulla strada principale perfettamente funzionante e tre in una via secondaria con solo una casa abitata, con il palo posto dinanzi all’abitazione regolarmente funzionante, mentre gli altri due dovrebbero essere spenti. Dati risultanti dal censimento ENEL SOLE 10/05/2011 prot.n°2196; di questi solo di 170 ne è stata chiesta la sospensione anche se ce ne sarebbe bisogno di sospenderne altri, ma il problema è che una parte di essi sono di proprietà di ENEL SOLE, e soprattutto andrebbero riposizionati rispetto al cambiamento urbano avvenuto negli ultimi trenta anni.

Come si può ben capire da questi dati, è evidente una sproporzione rispetto al numero dei residenti che superano di poco le tremila unità, che tra l’altro non sono effettivi, (quasi un punto luce a persona) quindi aldilà della esigenza economica una razionalizzazione è eticamente necessaria specialmente per chi ha sempre predicato più equità nello sfruttamento delle risorse naturali.

Per quanto riguarda le buche della strada di Gesariellu non è la prima volta che come semplice cittadino ho riparato tali buche, che si formano puntualmente ogni fine inverno e sempre come cittadino appena ne avrò l’opportunità lo rifarò volentieri, condizioni meteorologiche permettendo. Visto che io stesso percorro quotidianamente tale tratto di strada, figurarsi se mi sta a cuore, sia come cittadino che come amministratore.

L’assessore ai lavori pubblici sa benissimo che da quasi un anno, i lavori del metano provocano gravi disagi alla viabilità del nostro comune sia per la qualità che per la prontezza degli interventi; l’ufficio tecnico è già intervenuto più volte sollecitando chi di dovere e avviando le procedure del caso. Purtroppo le condizione meteorologiche in questo periodo stagionale non permettono di effettuare la bitumazione del manto stradale.

La questione debito che tutti tirano in ballo non è affatto semplice, un conto è prendere conoscenza delle fatture da saldare, un conto è verificare se tutte le fatturazioni hanno seguito l’iter necessario per essere riconosciute come debito. Un esempio che mi consta personalmente: vanto un credito dal comune di circa tremila euro per aver alloggiato le persone che sono state sfollate dalle case popolari per il crollo tetto causa neve, che non mi potrà mai essere saldato visto che non è accompagnato da parte del comune della documentazione necessaria per essere riconosciuto.

In tal senso bisogna procedere con molta prudenza anche perché in caso contrario non ci sarebbe nient’altro da fare che prendere le chiavi e consegnarle a un commissario, che porterà al massimo tutte le aliquote comunali, è questa la soluzione migliore per i cittadini di Decollatura? Io personalmente sono molto combattuto sul da farsi.

Cari cittadini il problema principale non è fare polemiche di chi sia la colpa, ognuno si assumerà le proprie responsabilità vecchia e nuova amministrazione. Anche perché l’analisi andrebbe estesa al come e perché sono stati creati i debiti e considerare anche il fatto che negli ultimi dieci anni è in atto un processo di cambiamento iniziato con il mancato introito dell’ici comunale, che proseguirà probabilmente con il taglio del buono mensa scolastico del prossimo anno.

Dove ci porterà questo processo è ancora da capire, di certo tutto non sarà come prima, dovremo cambiare il nostro modo di vivere e di pensare; senza l’aiuto e la comprensione di tutti i cittadini il degrado del paese sarà inevitabile.

Per questo mi preme ringraziare di cuore il nostro compaesano Perseo, che ci incoraggia a fare meglio portandoci l’esempio del figlio che paga per fare volontariato.

Un ringraziamento particolare va alla proloco alla protezione civile e a tutte le altre associazione e persone che tanto hanno fatto in questo anno per il bene di Decollatura.

Chiudo dicendo che questi sono i fatti nudi e crudi capendo benissimo che ognuno agli avvenimenti da una propria lettura; ma tutto dipende con quali lenti la si vuol vedere.

 

Il vicesindaco
Emanuele Butera

 

© Riproduzione riservata

Commenti  

# roberto molinaro 24-02-2012 14:03
Nella lingua italiana RAZIONALIZZARE significa rendere razionale, atto ad un fine, rispondente ad uno scopo.
Nel caso dell'illuminazi one pubblica del comune di Decollatura, razionalizzare vorrebbe dire eliminare i punti luce in eccesso e aggiungere i punti luce in zone abitate ma sprovviste di tale utilità. Poichè non mi sembra questo l'intendimento dell'amministra zione, pregherei si parlasse non di razionalizzazio ne bensì di semplice RIDUZIONE.
Rispondi | Rispondi citando
# Anonimo CS 24-02-2012 17:29
A fare i professori.... ci si rimette sempre!!!!
Cito dalla Treccani (vocabolario): Razionalizzare
Rendere razionale o più razionale, più adatto e rispondente alle esigenze e finalità funzionali: r. un sistema economico o politico; r. la lotta politica, spec. con riforme del sistema elettorale; r. la produzione industriale, un’impresa, un ufficio, e r. il lavoro, migliorarne il rendimento con nuovi sistemi e metodi di organizzazione.
Come vedi Roberto, razionalizzare, da' il senso corretto dell'azione da intraprendere!
Rispondi | Rispondi citando
# roberto molinaro 24-02-2012 19:40
a fare gli anonimi invece si guadagna sempre ....
Rispondi | Rispondi citando
# GIAMMARIA BOCCALONE 25-02-2012 04:07
RIDUZIONE o RAZIONALIZZAZIO NE che sia, è ovvio che il provvedimento viene preso per risparmiare sull'energia!!!!
Sinceramente non riesco a capire il perchè il Vicesindaco venga costretto da alcune forze politiche (in questo caso SEL) a dare risposte sull'argomento in questione.
Il comune cerca di adottare strategie per risparmiare.... .....e voi volete sapere il perché?
Cito testualmente dal profilo facebook di SEL Decollatura "FINALMENTE IL NOSTRO COMUNE ENTRA NELLA FASE DEL RISPARMIO ENERGETICO:DOMA NDA:CON FONTI RINNOVABILI,NOO OOOOOO CON ENERGIA SOLARE,NOOOOOO CON LE PALE EOLICHE,NOOOOO CON UN METODO INNOVATIVO UNICO IN ITALIA ;STACCA I LAMPIONI DELLA LUCE LASCIANDO AL BUIO I CITTADINI ,ALTRO CHE PETTINARE I CAMMELLI.."
Questo commento della sezione SEL decollatura oltre che spiritoso è del tutto fuori luogo.
Questa amministrazione si è insediata da appena 9 mesi........ e qualcuno vuole già sentir parlare di fonti rinnovabili, energia solare ecc. Io dico diamogli il tempo... senza sparare a zero.
Questi sono passaggi molto complessi, e bisogna dare il tempo necessario per attuarli....
Ultimamente alcune forze politiche e singoli cittadini pretendono delle risposte....... cosa lecità per carità.......
Ma sarebbero gradite domande con cognizione di causa.
Rispondi | Rispondi citando
# ivo 25-02-2012 14:13
caro giammaria giusto per farti capire, come sono informato io potresti farlo sia tu che l'amministrazio ne basta chiedere a un tecnico preposto ,e invece di ripetere le battute spiritose di S.E.L:che senza dubbio sono solo battute ,il tecnico ti avrebbe risposto che invece di creare disservizi per i cittadini con i distacchi dei lampioni basta ritardare l'accensione di 15 minuti e spegnere 15 minuti prima operando sugli orologi e si risparmierebbe per 20 volte più di quanto si risparmia con questo sistema..........
ivo belfiore per conto di sel
Rispondi | Rispondi citando
# Lino 26-02-2012 10:20
Spero con un piccolo chiarimento di tagliare le gambe a questo scarno "cavallo di battaglia" di SEL.
La razionalizzazio ne (termine corretto senza ombra di dubbio) non è stata fatta per il risparmio energetico ma per decurtare il costo fisso di gestione dell'impianto, infatti la ditta Enel Sole, addetta alla manutenzione della pubblica illuminazione, alla luce dei lampioni spenti, decurterà il costo fisso di gestione del 10% circa.
Dunque la polemica di SEL poggia su presupposti del tutto errati.
Naturalmente in caso di segnalazioni che ravvisano problemi di sicurezza a causa della scarsa visibilità notturna, saranno adottati provvedimenti correttivi, ma non ci risultano casi di questo genere, anche perché come è stato già scritto, molte sono le abitazioni ancora al buio e per quelle bisognerà prima o poi trovare una soluzione; la base di partenza non può che essere la razionalizzazio ne dell'esistente e quindi la chiusura di quei punti non strettamente necessari.

P.S. Sempre a disposizione in caso di proposte intelligenti, quindi se vi si accende una lampadina... :-)
Rispondi | Rispondi citando
# ivo 27-02-2012 19:28
caro lino non è certo il problema dell'illuminazi one pubblica il nostro cavallo di battaglia ,ma è un'argomento di discussione come tutto ciò che riguarda il nostro paese ,sia in positivo che in negativo.
comunque ho invitato il vice sindaco a un confronto pubblico per discutere tutto ciò che secondo lui è sbagliato nella nostra conferenza stampa .
resto in attesa di risposta.
ivo belfiore per S.E.L.
Rispondi | Rispondi citando
# Giuseppe 26-02-2012 22:12
Giusto per dovere di cronaca...duran te il periodo in cui c'è stata la vecchia amministrazione spesso e volentieri sono state fatte segnalazioni per effettuare delle regolazioni agli orari di accensione e spegnimento di tanti punti luce sulla zona di Cerrisi perchè sia accendevano presto quando ancora c'era la luce del sole e si spegnevano quando ormai era mattino inoltrato...e regolarmente venivano snobbate perchè c'era da pensare ad altro...e ora si viene a parlare che basterebbe regolare gli orologi...perch è prima non è stato fatto per evitare queste enormi fatture enel non pagate?? ora è troppo facile giudicare...
Ps: sono apolitico e non faccio parte di nessun gruppo politico...ma penso al mio paese...
Rispondi | Rispondi citando
# GIAMMARIA 26-02-2012 03:48
caro Ivo se avete consigli su come risparmiare sull'energia , potete sempre farlo tramite Antonio G. vostro esponente della minoranza. Per quanto riguarda le battute spiritose di sel ognuno si prende le responsabilità di ciò che scrive.

Perchè un comune tenta di risparmiare?... ......il senso della vostra domanda è questo......... ...e sinceramente mi è sembrata una domanda un po paradossale.... .ecco perchè mi sono permesso di rispondere..... saluti comunisti.
Rispondi | Rispondi citando
# ivo 29-02-2012 12:56
caro compagno giammaria stai pur certo che il nostro consigliere non si esimerà di dire la sua in consiglio comunale ,naturalmente le cosi dette battute è ovvio che sono sotto la nostra resposabbilità visto che firmiamo con nome e cognome.sul fatto del risparmio che a te sembra paradossale ,noi diciamo semplicemente che con altri metodi si creavano meno disagi per l'utenza.
saluti comunisti
Rispondi | Rispondi citando
# Carlo Pisapia 02-03-2012 13:51
Spero che dopo la pubblicazione del BUR che dimostra la assoluta incapacità della vecchia giunta UDC (le bugie hanno le gambe corte come dimostra il documento pubblicato), di programmare e guardare avanti nel tema del risparmio della spesa, adesso spero finalmente che tutti quanti guardini avanti senza polemiche. Nel mio modesto modo di operare spero che la cittadinanza tutta sia informata delle spese sostenute e di tutto quello che concerne il debito del comune, basta con il passato pessimo rappresentato dalla vecchia giunta, guardiamo avanti e costruiamo il futuro delle generazioni future, senza sterili interpretazioni sul lessico ecc..
A presto
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna