Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

Sindaco Decollatura Anna Maria CardamoneNell'incontro pubblico tenutosi venerdì 4 maggio presso l'Hotel Caligiuri, la Maggioranza del Comune di Decollatura guidata dal Sindaco Anna Maria CARDAMONE ha pubblicamente esposto il lavoro fatto in un anno di amministrazione e ha dato un riassunto dei debiti (ante 2011) pagati durante l’anno amministrativo.

In particolare ha dato contezza sui oltre 445.000 EURO di debiti pregressi pagati per l’aggravio di spese per il Comune. Tali debiti sono stati affrontati grazie alla oculata gestione e razionalizzando soprattutto la spesa corrente.

Molti altri debiti è stato spiegato sono ancora da definire come: Enel, Asse, Fiera della Montagna e molte vertenze. L’Amministrazione li valuterà di volta in volta e se esistono i presupposti cercherà di spalmarli nel corso del mandato con l’obbiettivo finale di risanamento dell’Ente.

Un anno di Amministrazione caratterizzato da una scelta sociale di alta importanza quale quella di stabilizzare, pur nelle ristrettezze economiche, dodici LSU-LPU con i quali si è potuto addivenire alla decisione di riportare a gestione diretta il servizio della raccolta rifiuti. Infatti da una spesa di circa 14.000 EURO al mese per il “solo servizio” oggi, con l’acquisto dell’autocompattatore, si spende non oltre 4.000 EURO al mese.

Molte sono state le tematiche affrontate nel corso dell'incontro dagli Amministratori tra i quali l’impegno come: l'istituzione della Protezione Civile, la scuola (la provincia ha comunicato l’abolizione del finanziamento mensa e trasporti), l’ambiente, il PSC, la Sanità.

In merito ai Mutui dell’Ente è stato chiarito ai cittadini che vi sono mutui fino al 2040, per una spesa annua di oltre 90.000 EURO e che pertanto questa Amministrazione non intende fare ulteriori Mutui salvo che per la rete fognaria di Adami così come sostenuto nella campagna elettorale.

Sono stati inoltre dati chiarimenti sull’idea progettuale di una eventuale riqualificazione e trasformazione del "Foro Boario", spiegando la manifestazione di interesse pubblicata sul sito del Comune. Si è chiarito che la manifestazione serve proprio a far pervenire a questa amministrazione suggerimenti e proposte per l’utilizzo del "Foro Boario" (non si è ancora proposta nessuna vendita). Sarà il Consiglio a determinarsi.

Il Sindaco inoltre ha voluto puntualizzare che: nessuna aliquota IMU sarà aumentata e nessuna tassa di scopo sarà istituita.

 

© Riproduzione riservata

Commenti  

# uno dei tanti Incazzati 08-05-2012 16:08
Complimenti all'amministraz ione per averci reso partecipi della precedente mala gestione dell'ente, un bell'incontro con in corredo un volantino che ci ha spiegato tante cose 445000 euro pagati... ect. ect. ect.

Io ne farei un poster da Affiggere sui muri del paese.

Anzi no forse è meglio un attestato da consegnare ai partecipanti al master di "A rroba du comune a pigli e lla jiatti allu jiume".

Se voi siete stati etichettati come degli incompetenti ed inesperti, i professionisti che c'erano prima non mi pare abbiano amministrato da tali visto i debiti che hanno lasciato.

Forse erano appunto queste le competenze professionali possedute, lasciare debiti.
Rispondi | Rispondi citando
# Franco 10-05-2012 16:27
finalmente TRASPARENZA sui debiti ereditati.... continuate così.... E'una vergogna... pensate a quante cose si sarebbero potute fare con 445 mila euro se questa soma fosse stata disponibile da investire, quanto si sarebbe potuto spendere per la viabilità, il sociale, l'ambiente ed il resto.
Continuate così non tutti vanno a leggere l'Albo Pretorio, fate le conferenze ogni tanto e aggiornateci su quello che pagate!!!!!
Tirate fuori tutti gli altri debiti vecchi anche se in conferenza avete detto che li volete spalmare negli anni.......è giusto!ma informatecci... .
Rispondi | Rispondi citando
# robi 10-05-2012 21:03
premesso che non avendo seguito la conferenza non conosco i particolari di questa contezza data per i 445.000 euro. ed avendo letto il bilancio redatto ed approvato mi piacerebbe sapare dove ed come sono stati assolti nei particolari. ergo!!! a quali voci ed quali debiti pregressi sono stati imputati detti denari.
in poche parole qualcuno può dare delle specifiche? .... a risposta seguirà commento..... grazie.

n.b. aggiungo polemica su prot. civile. faccio domanda premesso che l' ispettorato neanche si sogna di andare a spulciare quello che fa un comune se paghiamo 300.000 euro di multa per i gettoni di presenza è perche qualcuno ha pensato bene di denunciare la cosa quindi non ci troviamo solo con un carico di debitosui cittadini ma anche senza un giro di soldi che comunque avrebbero mosso l' economia del paese.in poche parole (giuste o sbagliate che siano le scelte) i soldi sarebbero rimasti in circolo nel paese. rigrazio e saluto
Rispondi | Rispondi citando
# Un pensatore controcorrente 11-05-2012 08:37
Quindi premesso che l'ispettorato neanche si sogna di andare a spulciare quello che fa un comune, la colpa non è di con la delibera del gettone di presenza non versa i contributi dovuti ma di chi denuncia l'evasione?

Allo stesso modo, se io costruisco su un terreno privato ma non mio una casa priva quindi di tutte le autorizzazioni del caso, la colpa non è mia che lo faccio ma del vero proprietario del terreno che mi denuncia, perché denunciandomi, i soldi del cemento, mattoni ect. non li spendo, e quindi di conseguenza l'economia del paese non si muove....

Tutta colpa di chi mi ha denunciato, non mia.

Ma anche se io denuncio un ladro di auto, perché nel momento del furto ero presente, la colpa ricade sempre su di me perché non mi sono girato dall'altra parte, il ladro poverino faceva il suo lavoro.

Bisogna rispettare sempre le leggi, dobbiamo dimenticarci del solito: "un te preoccupare ca pue consamu o e nu modu o e natru", ma agire sempre nella legalità, e credimi ci guadagneremo tutti.
Rispondi | Rispondi citando
# Francesco 11-05-2012 09:08
Se forse ti passi un pò di tempo e vai a spulciare sull'albo pretorio del comune invece di parlare al vento e ti fai un pò di conti ai 445.000€ ci arrivi...
Secondo te a livello legale e morale non denunciare quello che è successo con i gettoni della protezione civile sarebbe stato giusto??? Se siamo arrivati a questo sfacelo la colpa è anche di chi pur sapendo le cose si è stato zitto e non ha denunciato....S veglia robi...
Rispondi | Rispondi citando
# robi 11-05-2012 21:04
chiedo scusa, la mia non intendeva essere una difesa all' operato di chi ha istituito il gettone di presenza ma al fatto che trattasi non di lavoro subordinato ma di rapporto inquadrabile come occasionale quindi l' inps il verbale è passibile di ricorso per qui insinuo solo il dubbio che chi ha fatto la denuncia non l' abbia fatta come mero scopo e senzo civico. in quanto al bilancio me lo sono stampato ed essendo un contabile penso di saperlo leggere a meno che non abbiano pubblicato qualcosa tra ieri ed oggi non ho visto le specifiche dei pagamenti. grazie buona serata
Rispondi | Rispondi citando
# Giuseppe 12-05-2012 08:27
robi ..... il fatto è che non vi era, a quanto letto, nessuna iscrizione all'Albo altrimenti non vi sarebbe stato nessun contenzioso e NESSUN LAVORO SUBORDINATO con L'Ispettorato in quanto l'iscrizione stessa giustificava la delibera di Consiglio. (come giusto RIMBORSO SPESE) .....
per i pagamenti forse vi è qualche Atto di quegli anni 2004/5 che non sappiamo... il fatto e che la cosa è comunque successa...
Rispondi | Rispondi citando
# Sergio 12-05-2012 15:46
.. scusa robi .. forse non ho capito io .. ma come potevi vedere dal bilancio oggi che è sull'Albo pretorio... specifiche di pagamenti??? I pagamenti dei gettoni sono stati fatti molti anni fa!!! e da quanto si legge negli articoli e nei documenti linkati nel 2008 la di giunta ha chiesto aiuto a un avvocato e ancora non è definita.. solo aumenti equitalia leggo.
Rispondi | Rispondi citando
# robi 14-05-2012 22:23
chiedo scusa a Sergio forse non mi sono espresso in modo corretto. per specifiche dei pagamenti intendevo il resoconto che l' amministrazione ha distribuito nella conferenza che hanno tenuto in occasione dell' anno di amministrazione . pare che sia un volantino con le specifiche dei debiti pagati. putroppo, di solito presensio ad questi eventi, impegni di lavoro mi hanno tenuto lontano da questo. Chiedo, pertanto, che, qualora qualcono ne avesse una copia di metterlo in rete.

p.s. rigrazio Giuseppe per la precisa puntualizzazion e sui gettoni.
Rispondi | Rispondi citando
# Giuseppe 15-05-2012 08:12
robi un resoconto dei debiti pagati per 445.000 mila euro, come scritto nell'articolo , lo trovi nella parte introduttiva alla specifica delibera dello scorso Consiglio Comunale sul Bilancio basta leggerla...... fatta dal capo gruppo di maggioranza!!!

Questo è il link al documento:
albo.bitsrl.com/mostra.php?file=DELIBERA%20DI%20CONSIGLIO%20N.%208%20DEL%2027.04.2012.pdf&istat=/documenti/079043/2012/DELIBERA%20DI%20CONSIGLIO%20N.%208%20DEL%2027.04.2012.pdf
Rispondi | Rispondi citando
# Ciccio 16-05-2012 10:15
un anno di amministrazione e c'è chi dice ancora che i conti non tornano. In una famiglia se arriva lo stipendio di mille euro e puntualmente non si paga la luce, il telefono il bollo auto, le tasse comunali sui rifiuti l'acqua, la tassa TV e tutto il resto, si vive lo stesso, si fa apparenza ma prima o poi il conto delle spese arriva.
La stessa cosa, secondo me, sarà successa al Comune i conti annuali sono stati messi a posto sulla carta ma tante e tante cose come leggo non sono state pagate per farli tornare ...... ora che dicono le cose come stanno non piacciono forse bisognava che facessero come gli altri mettere la testa sotto la sabbia lo struzzo e prendere ancora in giro i Decollaturesi.. . per fortuna che ora sappiammo bene le cose e dovremo meditare su chi ci ha preso per anni in giro !!!!
Rispondi | Rispondi citando
# pacifico 22-05-2012 09:41
Con rammarico e delusione colgo la notizia del bilancio comunale,di come ci anno lasciato questo comune i precedessori,io come cittadino sono sdegnato,e deluso,qua ci vuole il coraggio che codesta amministrazione abbia il coraggio,a denunciare tutto alla corte dei conti,e alla procura della republica,in quanto cosi facendo si insegnano agli altri che non si puo deturpare il soldo publico x ""gli amici,,"" io come cittadino sono cosapevole che una denuncia non farebbe male,,( al quanto al "foro boario" io lo imposterei come mercato coperto dando spazio alle aziende agricole di vendere il prodotto al consumatore,com e altresì le aziende caseificio nella vendita del prodotto direttamente al consumatore,e emanerei un'ORDINE DI SERVIZIO"" al responsabile dell'ufficio tecnico di vigilare con osservanza le opere publiche,in quanto negli ultimi anni è stato evaso il controllo di alcune opere vedi""acquedott o idrico tomaini via corazzo,e via donna lessa,,in cui il ripristino dello stato dei luoghi è stato in parte ripristinato,e in parte recante danni al manto stradale,a mio avviso andrebbe contestata l'opera come sancisce la normativa delle opere publiche al ripristino dei danni,,e non che va ha pesare sui cittadini,,come altresi x quanto concerne i lavori del metano nelle strade addiacenti nel nostro comune,va contestata,, tramite le vie legali,,e uno scempio i lavori effettuati,,e come cittadino sollevo il problema alle autorita di vigilanza in quanto assenti,,e mio intendimento secondo la legge esporre reclamo alle autorita della magistratura x la mancanza sorveglianza all'opera in quanto "come proprietario l'ente comunale delle strade anno l'obligo,ed il dovere di vigilare tutte le opere publiche,e se in caso contestarle,,fi nisco con un'invito all'Amministraz ione Comunale a prendere i dovuti provvedimenti delle due opere.
Rispondi | Rispondi citando
# Carlo Pisapia 22-05-2012 15:32
Finalmente da tempo desideravo tali cifre, che smentiscono la precedente amministrazione UDC sul suo operato fallimentare sia dal punto di vista dello sviluppo che dei debiti lasciti in eredità.
I numeri lasciano poco alle interpretazioni , peccato mi dispiace veramente tanto di aver avuto ragione dopo tanti anni che in precedenza si stava operando male e non per il bene comune, qualcuno....... .dovrebbe molto riflettere.
A presto
Rispondi | Rispondi citando
# Giovanni 04-07-2013 19:01
ma allora esistevano sti debiti..... per questo non si può spendere nulla ..... dicevano il vero... oltre a quelli pagati altri 381.000 ora con il dl35.... e ancora altri da pagare con il dl35 nel 2014 e altri resteranno e altri ancora ...... ma cosa hanno amministrato in questi ultimi dieci anni?????
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna