Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

Stemma Comune di DecollaturaIl Consiglio Comunale di Decollatura in data 25/05/2012 ha approvato il Bilancio di Previsione annuale 2012 con il voto favorevole della sola maggioranza. Il documento si riferisce all’anno finanziario, che va dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

Lo schema di bilancio 2012 del Comune di Decollatura è all’insegna del rigore, dell’equità sociale e, per quanto possibile nelle condizioni date, dello sviluppo, esordisce così il sindaco Anna Maria Cardamone nel presentare al Consiglio la proposta di Bilancio 2012.

«Gli Enti Locali, già da alcuni anni, -spiega il Sindaco- sono in sofferenza, a fronte delle vaste competenze ad essi affidate e della prossimità con i cittadini che identificano i Comuni come i loro primi referenti per la risoluzione delle varie problematiche. In questo senso, i Bilanci dei Comuni dovrebbero poter contare su risorse certe, stabili e in aumento per poter adeguatamente rispondere ai crescenti bisogni della popolazione. Di fatto, invece, assistiamo ad una difficoltà, anno dopo anno, nel reperimento di risorse e nella certezza delle stesse. Nonostante questo, il Comune di Decollatura mantiene i propri servizi ai cittadini e garantisce i servizi mensa e trasporto scolastico, pur in assenza di trasferimenti regionali e provinciali».

Una manovra di circa 3.210.000,00 euro è l'ordine di grandezza del bilancio di previsione 2012 proposto dalla giunta Comunale di Decollatura al Consiglio superando non solo le difficoltà connesse alla grave situazione finanziaria in cui si trova l'ente, ma anche le incertezze che quest'anno pendono sui bilanci dei comuni a causa del taglio delle risorse statali e dell'introduzione della nuova imposta sugli immobili (IMU).

«Forte contenimento della spesa corrente, -continua Anna Maria Cardamone- aumento delle entrate soprattutto quelle tributarie e piano delle alienazioni sono queste le linee strategiche che hanno caratterizzato le politiche di bilancio, in continuità con l'azione di risanamento avviata lo scorso anno e grazie alla quale il Comune si sta allontanando dal pericolo del dissesto finanziario. Sul lato della spesa corrente si è cercato di mantenere i livelli del 2011 già fortemente ridotti rispetto ai volumi degli anni precedenti».

Con la manovra di bilancio il Comune ha disposto il mantenimento delle aliquote base per l'IMU, per l'abitazione principale 0,4% e aliquota ordinaria 0,76% per gli altri immobili; per le aree fabbricabili i valori di mercato sono restati invariati come da delibera di G.C. n. 44 del 9/6/2004.

Nessun aumento invece sul fronte della tassa smaltimento rifiuti: il contenimento delle tariffe è stato possibile anche grazie all'attività di recupero dell'evasione fiscale, che sta facendo emergere nuova base imponibile, espandendo il gettito ordinario.

Sul piano degli investimenti, sono previste poche opere pubbliche che saranno finanziate con le disponibilità economiche dell'Ente (oneri, indennità di disagio ambientale, contributi, ecc.) come la manutenzione delle strade. Altri investimenti saranno con progetti presentati su finanziamenti regionali e comunitari.

«Per quanto riguarda i debiti fuori bilancio –conclude il Sindaco- risultano proposti da riconoscere per il 2012 euro 375.000,00 allo stato attuale integralmente finanziati grazie al piano delle alienazioni 2012».

Il Presidente del Consiglio chiarisce che i debiti che si discuteranno si riferiscono soprattutto a debiti verso: Sorical (acqua); Commissario emergenza Rifiuti (spazzatura); depuratore; vertenze verso fornitori vari dal 2004.

«Per quanto riguarda i lavoratori ex socialmente utili, -spiega Francesco Bonacci- non aumentano certo la spesa corrente come qualcuno ha affermato, ma è stata data dignità sia alle persone che al lavoro. La stabilizzazione ha permesso di ridurre i costi mensili sulla spesa dei rifiuti. La stessa è stata evidenziata positivamente da esponenti del sindacato regionale su Calabria Ora del 25 maggio 2012, stesso giorno del Consiglio, nel quale, in occasione della protesta di 250 lavoratori LSU e LPU della provincia di Catanzaro, veniva riportato: “Fa eccezione un solo Comune L’amministrazione di Decollatura” che ha stabilizzato.»

Per quanto attiene alle alienazioni nel breve periodo riguarderanno le scuole rurali di: Crapuzza, Liardi, Cerrisi e l’ex Ufficio Postale di Cerrisi. Discorso a parte per il resto.

 

© Riproduzione riservata

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna