Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

pitagora-mundus-calabriaSono giunti domenica notte nell'aeroporto di Lamezia Terme gli studenti egiziani, provenienti prevalentemente dal Cairo, che studiano in Calabria nelle scuole superiori tecniche e professionali.
«Si tratta -si legge nel comunicato- di una delle cooperazioni culturali più significative che si stiano svolgendo attualmente in Europa ed è seguito con particolare attenzione dai rispettivi Governi. Infatti, questo progetto è stato uno degli argomenti affrontati qualche settimana fa nel corso dell'incontro bilaterale tra il Presidente del Consiglio Italiano Mario Monti e il Presidente della Repubblica Egiziana Mohamed Morsi».

A ricevere gli studenti l'Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri, i sindaci dei Comuni che ospitano gli studenti e il presidente dell’ISCAPI (Istituto Superiore Calabrese di Politiche Internazionali), Salvatore La Porta.

Partecipano al progetto i Comuni di: Bocchigliero, Campana, Cutro, Decollatura, Fuscaldo, Isola Capo Rizzuto, Palmi e Serra San Bruno.

Il programma è frutto degli accordi siglati tra la Regione Calabria, l'Ufficio Scolastico Regionale, l’Ambasciata Egiziana in Italia, l'Istituto calabrese di Politiche internazionali e la Fondazione “Misr-El-khei”.

Il gruppo di studenti si unirà a quello già arrivato il 28 settembre U.S., per un totale di oltre 350 studenti. «La Calabria sta diventando così un punto di riferimento reale per la formazione nel bacino del Mediterraneo»

Anche Decollatura partecipa al progetto regionale “Pitagora Mundus” infatti, ha accolto venti giovani egiziani quattordicenni, che frequentano l’Istituto Tecnico Industriale e l’Istituto Professionale di Soveria Mannelli.

Un progetto in cui il Sindaco e la Maggioranza credono fortemente, «Essendo i fondi molto limitati -spiega l’Assessore Angelo GIGLIOTTI- la comunità di Decollatura ha dimostrato grande spirito di solidarietà mettendo a disposizione diversi beni necessari al completamento dell’arredamento della grande casa che li accoglie e che permette loro una buona integrazione, grazie anche alle famiglie che hanno intorno.
E’ un’esperienza nuova, mirata all’integrazione di questi venti studenti e proprio per questo confidiamo fortemente nella solidarietà di tutti cittadini Decollaturesi e delle Associazioni presenti sul territorio per fornire loro la migliore ospitalità possibile».

L’Amministrazione Comunale, confida anche nella catena di solidarietà consapevole che tanti piccoli gesti possono creare grandi cose ed è questo quello che oggi dobbiamo tutti assieme dimostrare perché solo cosi Decollatura diventerà, da paese di emigranti a paese di accoglienza.

  

© Riproduzione riservata

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna