Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

Da gennaio 2014, sui territori ricadenti nei diversi Distretti Socio Sanitari di Catanzaro sono attive sei UCCP (Unità complesse di Cure Primarie) che costituiscono integrazione tra Associazione di Medici di Medicina Generale - Guardia Medica e Specialisti Ambulatoriali.

UCCP SEDE COORDINATORE
Sanitgroup mg Catanzaro Dott G. Denardo
Medigroup Catanzaro Lido Dott. M. Cipolla
UCCP Borgia Borgia Dott. A. Scuteri
Studio Michelangelo Lamezia Terme Dott. E. Mercuri
UCCP REVENTINO Decollatura Dott. F. Esposito
UCCP Soverato Soverato Dott. F. Milano

Al via, quindi, la medicina territoriale del Reventino che opererà a Decollatura con dodici medici coordinati dal Dott. Esposito.

A Decollatura in Piazza G. Perri c/o il Poliambulatorio, è stata attivato il progetto di UCCP H24 con Coordinatore il Medico di Medicina Generale Dr. Franco Esposito e saranno operative, prossimamente, le attività specialistiche di: cardiologia, pneumologia, diabetologia e geriatria con attivazione delle prestazione di Ecg, spirometria, holter ed ecografie internistiche, inoltre si potranno prenotare tutte le prestazioni specialistiche a disposizione dell’utenza.

Gli obiettivi principali di questo progetto sono: la riduzione accesso in pronto soccorso per la popolazione assistita, la riduzione del tasso di ospedalizzazione per i pazienti ultra sessantacinquenni per riacutizzazione patologie croniche, reclutamento pazienti presso ambulatori di patologia e partecipazione alle campagne vaccinale antinfluenzale.

L’UCCP deve intendersi come struttura territoriale extraospedaliera e a cui gli utenti potranno rivolgersi direttamente evitando inutili accessi ai Pronti Soccorsi (Codici Bianchi e Verdi) evitando così il sovraffollamento degli stessi.

Nelle ore diurne sono presenti, oltre al Medico di Medicina Generale, personale infermieristico e di segreteria.

Nelle ore notturne e nei giorni prefestivi e festivi sarà attivo il servizio di Guardia Medica.

Il Sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone esprime grande soddisfazione per il progetto attivato dall’azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro e si complimenta, anche a nome dell’amministrazione, con il Direttore Generale Gerardo Mancuso per l’avvio e l’attenzione di questo progetto di medicina territoriale.

«Siamo fiduciosi –dichiara il Sindaco- perché riteniamo che questo progetto inaugurato ieri a Catanzaro dal Governatore Scopelliti, porterà a Decollatura e nel comprensorio del Reventino professionalità mediche a disposizione dei cittadini che miglioreranno il servizio di assistenza e soprattutto vi sarà certezza di assistenza continua per i cittadini nell’arco delle 24 ore. Un ringraziamento particolare inoltre va a tutti i medici di medicina generale che hanno partecipano al progetto».

 

© Riproduzione riservata

Commenti  

# Il Cappello 21-01-2014 09:55
C'è chi si vanta su (no link) che è stato fatto dall'UDC, c'è chi critica e vede rivalità inesistenti con Soveria Mannelli; ma su questo sito leggo anche un commento a quell'incontro presso la sala consiliare: http://www.decollatura.net/notizie/426-poliambulatorio-considerazioni-sul-convegno-dell-udc.html.
La cosa importante è agevolare i cittadini... i 75 inferimeri con le macchine veloci non si sono visti... ma la proposta e la lettera che il sindaco e la giunta consegnarono in quella circostanza al direttore ASP Mancuso (evidenziata in grassetto proprio su quell'articolo che ho linkato) forse hanno dato qualche frutto.
Ben vengano tutte le iniziative da ogni partito e da ogni associazione se poi danno frutti.
E lasciamo perdere una volta per tutte le sterili polemiche e di chi deve metterci il cappello su cosa. Pensiamo ai cittadini e non al proprio orticello di voti.
Rispondi | Rispondi citando
# Indignato 23-01-2014 19:58
A Decollatura non ci facciamo mancare mai nulla, si litiga su chi deve mettere il cappello, e facciamo come al solito una figura di m***a.
Vi voglio far conoscere la presa di posizione del Dott. Esposito sui pseudo meriti sull'UCCP che sul sito (no link) si rivendicavano:

"Si è svolto nella serata di ieri l’incontro con il Responsabile dell’Uccp Dott. Franco Esposito ed il Sindaco di Soveria Mannelli Avv. Giuseppe Pascuzzi, tema ovviamente l’istituzione della medicina territoriale e le polemiche e timori circa la collocazione nonché il ruolo della nuova Unità. Dura la presa di posizione del Dott. Esposito circa le rivendicazioni trapelate nella giornata di domenica, il medico ci tiene a sottolineare i suoi meriti circa l’inserimento del nostro Comprensorio nel progetto pilota che per un anno tenterà di apportare una sostanziale quanto utile implementazione di servizi sanitari atti a garantire, specie alle fasce più deboli, assistenza domiciliare e specialistica, e ringrazia la sensibilità dei medici che hanno assicurato la loro disponibilità per la copertura dei turni e del servizio. Quindi la politica non c’entra, nasce qualcosa da un’iniziativa privata sfruttando fondi comunitari, quindi, ristabilito il merito delle cose, si è passati alla discussione."

Il resto dell'articolo dal titolo: "GIU' IL CAPPELLO DALL' UCCP" lo trovate sul sito del COMITATO PRO OSPEDALE DEL REVENTINO che per semplicità riporto il link: (no link)

Mi dispiace per chi, fidandosi di persone in malafede abbia esternato in quel modo del tutto supponente.

Mai fidarsi di chi pensa soltanto al proprio tornaconto, e per farlo se ne infischia dei danni che provoca alla comunità.

La rottamazione per alcuni soggetti (noti ai più) e doverosa.
Rispondi | Rispondi citando
# Il Cappello 02-02-2014 12:16
Mentre l'UDC locale rivendicava la paternità dell'UCCP esternando:
“I cittadini sanno bene che il risultato raggiunto è frutto dell’incontro con Mancuso e del lavoro continuo dei gruppi di minoranza e della sezione Udc e dei numerosi incontri, presso l’Azienda Sanitaria, con il Direttore Generale e con altri dirigenti." tra l'altro questa dicharazione è stata smentita dal dott. Esposito (della serie: UDC togli il cappello), L'ASP di Catanzaro con delibera del N. 46 del 30/01/2014, sospendeva le attività e l'accordo con la U.C.C.P. del Reventino, per via dell'affissione di un manifesto che pubblicizzava i prelievi del sangue non al poliambulatorio di Decollatura ma nell'ambulatori o medico della dottoressa Pulice, il tutto in palese violazione del protocollo operativo.

Insomma una banale scusa per chiudere il servizio e giocando come al solito sulla pelle dei cittadini.

La delibera la potete leggere sull'Albo pretorio dell'ASP di Catanzaro In "Pubblicazione dal: 31/01/2014 al: 15/02/2014 numero: 679" al seguente link:
albopretorio.asp.cz.it/Public/Pubblicazioni.aspx?codice=1&pagina=Cronologico

E adesso chi ci mette il cappello?
Rispondi | Rispondi citando
# Carmelo 02-02-2014 14:58
Ma come non hai capito che è tutto un trucco?

Siccome il cappello del politico si è bruciato, facendo il gioco delle tre carte lo si ci rimette.

Quindi adesso qualche politico si interesserà della vicenda facendo ripristinare il servizio, ed ecco all'improvviso l'opportunità di metterci il cappello con tanto di articolo da salvatore della patria.

elementare, Watson :D

Alla faccia del cittadino.

meditate gente, meditate...

nb. l'indignazione è d'obbligo
Rispondi | Rispondi citando
# Antonio 02-02-2014 13:43
  • E'una vergogna.... giocare sulla salute dei cittadini.... per un manifesto per problemi personali revocano un progetto , ma ci rendiamo conto? Si stava cercando di snellire di fare medicina sul territorio e dopo aver fatto spese, dopo un mese, per motivi che all'utenza non interessano si revoca l'accordo...... ..... è una VERGOGNA
Rispondi | Rispondi citando
# giufa 23-02-2014 11:59
se fosse per un manifesto che viola gli accordi e basta sarei anch'io d'accordo!
Ma il manifesto conteneva i loghi dell'asp,dell'u ccp e del comune di martirano. Roba da codice penale!!
Rispondi | Rispondi citando
# cappello 24-02-2014 08:36
certo GIUFA ...ma la responsabilità penale ti vorrei ricordare che è soggettiva e quindi se è da codice penale come dici.... l'Asp. avrebbe dovuto agire direttamente e solo sui responsabili dell'uccp di quel comune responsabile e quindi direttamente su chi ha sbagliato!!! agendo in questo modo ha penalizzato l'intero territorio del Reventino.....
Rispondi | Rispondi citando

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna