Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

Fidapa - Giornata della Memoria

In occasione del Giorno della Memoria, 27 gennaio, la Fidapa Bpw Italy sezione di Soveria Mannelli per non dimenticare “la soluzione finale del problema ebraico”, così come i nazisti avevano denominato lo sterminio degli ebrei europei, ha celebrato la shoah nella sala del Museo della civiltà contadina di Decollatura, con un incontro dal titolo “Razzismo, integrazione, inclusione”.

fidapaDopo i saluti dei sindaci di Decollatura Anna Maria Cardamone e di Carlopoli Mario Talarico, la presidente Fidapa Teresa Pullano, rivolgendosi ai numerosi ospiti, ha tenuto a precisare che la commemorazione della catastrofe ebraica non può esser solo una mobilitazione per una solidarietà scontata, ma piuttosto, un atto di riconoscimento di questa storia: come se tutti, in questa occasione ci affacciassimo a cancelli di Auschwitz, a riconoscervi il male che c’è stato.

La Past Presidente Mirella Perrone Chiodo ha analizzato con senso critico e con competenza storica, attraverso una presentazione digitale, il confronto tra la tragedia provocata dai nazifascisti e le tragedie di oggi.

Le immagini vive e raccapriccianti della presentazione hanno emozionato per crudezza e aderenza alla realtà.

Anna Maria Cardamone

Mario TalaricoL’intervento della coordinatrice diocesana per i rifugiati di Lamezia Terme, Suor Manuela Simoes ha messo il punto sulla necessità di accogliere e di integrare le differenze come ultima speranza per superare la catastrofe dei valori del mondo di oggi con le conseguenze nefaste che sono sotto gli occhi di tutti: intolleranza religiosa, manifestazioni razziste, eccidi di massa, l’utilizzo di bambini come bomba umana, le guerre senza fine tra le diverse etnie. A ripetere la catastrofe nazista.

A metà incontro, proposto da Don Fabio Coppola, parroco di Soveria Mannelli, il canto di Franco Battiato “il Carmelo di Echt.” sulla morte di Edith Stein ad Auschwitz, ha reso l’atmosfera struggente.

fidapa-pDavanti a un pubblico attento e appassionato alla tematica, tra cui soci del Lions Club e dell’AVIS di Soveria Mannelli, di “Fioredilino”, del gruppo “Le Furracchiole”, il responsabile delle politiche dell’immigrazione della Regione Calabria Giovanni Manoccio ha puntato l’attenzione sulla necessità che la politica mondiale faccia la sua parte nel non perpetuare le situazioni di discriminazioni e ingiustizia sociale che costringono interi Paesi a dipendere da altri.

La seconda tappa del percorso della Memoria, curato dalla Fidapa, verrà presentata oggi 29 gennaio, a Soveria Mannelli nel Centro di Aggregazione Giovanile, con la proiezione del lungometraggio “Nata due Volte”, storia di Settimia, ebrea romana sopravvissuta ad Auschwitz. Dibattito affidato a Don Fabio Coppola.

Un impegno, quello della Fidapa di Soveria Mannelli, che ha voluto fare riscoprire la portata reale dell’orrore nazista misurandolo con gli eccidi che avvengono sotto i nostri occhi, perché si prenda consapevolezza che è necessario fermare i conflitti, prima che sia troppo tardi.

 Teresa Pullano
Presidente Fidapa Soveria Mannelli

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna