Accedi Registrati

Login

Nome utente *
Password *
Ricordami

Registrazione utente

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Conferma password *
Indirizzo email *
Conferma indirizzo email *
Captcha *

foto museo psc

Appena dopo la pubblicazione della nuova legge urbanistica della Calabria n. 40 del 31 dicembre 2015, contenente importanti modifiche alla legge urbanistica regionale, il Dirigente di dipartimento Ing. Francesco Tarsia, mercoledì scorso ha incontrato i rappresentanti e tecnici di alcuni comuni del Reventino invitati dal sindaco Anna Maria Cardamone presso la sala conferenze del "museo della civiltà contadina" di Decollatura.

Il dirigente regionale ha esposto in modo chiaro le nuove linee guida della normativa che snellisce le procedure di approvazione degli strumenti urbanistici in particolar modo per quei piccoli comuni che si impegneranno per tempo a richiedere la possibilità di avere un iter semplificato se sceglieranno il principio di zero consumo di territorio sulla base dei programmi già esistenti.

«Dopo tredici anni dall'approvazione della legge urbanistica numero 19 del 2002 -ha dichiarato l'ing. Francesco Tarsia- sono state riscontrate diverse criticità nel rispetto delle tempistiche da parte dei comuni. I motivi alla base sono dovuti alla complessità dell'iter procedurale oltre agli oneri e difficoltà di cui le amministrazioni locali devono farsi carico durante il lungo percorso burocratico richiesto. Inoltre il blocco della Regione sul rilascio della VAS, prerogativa spettante al dipartimento ambiente, è un intoppo di difficile soluzione ma che si può notevolmente accelerare anche grazie al nuovo impianto normativo che disciplina le procedure con scadenze più chiare e semplificate. Ad ogni modo il comune di Decollatura nel corso di 5 anni ha adottato le giuste procedure trovandosi oggi quasi alla fine, dimostrando che se le amministrazioni affrontano la questione PSC con la volontà politica necessaria possono raggiungere buoni risultati.»

Il sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone ha salutato i presenti ed ha ringraziato in particolar modo l'Architetto Giuseppe Antonio Zizzi capogruppo progettista del PSC del comune montano, il quale ha auspicato che i regolamenti ai quali vengono demandati i dettagli disciplinari e metodici della nuova legge vengano adottati al più presto dagli organi preposti, al fine di garantire ai comuni una sempre maggiore chiarezza e semplificazione delle procedure e ha concluso l'intervento ringraziando l'ex assessore della giunta Cardamone, Lino Gigliotti, per il contributo dato per l’iter burocratico di approvazione del PSC di Decollatura.

I rappresentanti dei diversi comuni del comprensorio hanno dato aggiornamenti in merito allo status quo delle rispettive procedure volte al rispetto della Legge urbanistica regionale mettendo in risalto le difficoltà spesso economiche che i comuni devono affrontare.

Un pomeriggio molto interessante e qualificato che ha fornito diversi spunti ai presenti consentendo anche al rappresentante regionale di prendere atto delle realtà che vivono i piccoli comuni delle aree interne.

Particolare attenzione è stata data anche alla necessità di rendere vivibili i centri storici ed alle connesse difficoltà legate allo spopolamento.

L'incontro si è concluso con un arrivederci, in quanto la regione sta attivando le consultazioni con tutti i comuni del territorio proprio al fine di avere un'idea complessiva delle singole realtà.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna