Continuano i buoni risultati dell'Amministrazione Cardamone!
La Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici (BAP) per le provincie di Cosenza, Catanzaro e Crotone ha comunicato, al Comune di Decollatura, con nota 1013 protocollata il 31/1/2012 di aver dato avvio al procedimento di dichiarazione di interesse particolarmente importante nei confronti dell’immobile denominato Casa natale palazzo di famiglia del generale Francesco Stocco con annessa Chiesa di S. Antonio Abate”.

La Chiesa e il palazzo di famiglia furono ricostruiti all’indomani del terremoto del 1638, che sconvolse l’intero territorio. Altre modifiche furono fatte nei secoli successivi, sempre a seguito di eventi sismici, in particolare nel 1783,1905 e 1908. Il palazzo, a due piani fuori terra, si presenta con un unico corpo con sviluppo orizzontale, il cui ingresso adiacente la chiesa di S. Antonio Abate si caratterizza per l’interessante portale a tutto sesto scanalato, iscritto in una trabeazione sorretta da beccatelli e decorato nelle superfici da mattoncini in cotto a ricorsi orizzontali.

L'Amministrazione Comunale, inoltre, nel corso dell’iniziative volte al festeggiamento dei 150 anni dell’unità d’Italia, con una semplice ma solenne cerimonia il 18 Agosto scorso ha posto una lapide marmorea per ricordare il generale garibaldino Francesco Stocco e contestualmente ha inteso anche, con il consenso degli eredi Stocco, avviare l’iter per l’istruttoria finalizzata a valorizzare questo storico palazzo che potrebbe così diventare “Museo Risorgimentale”.

"Un obiettivo che consentirà al nostro Comune -afferma il Sindaco Anna Maria Cardamone- di entrare nei circuiti dei musei nazionali e regionali, esaltando l’importanza storica che il nostro paese attraverso la famiglia Stocco ha rappresentato per l’Unità d’Italia in passato non adeguatamente valorizzata.
Un modo positivo per esaltare sempre di piu’ le positività e le potenzialità di sviluppo che può avere Decollatura".

 

© Riproduzione riservata