otto marzoCon tanta convinzione e sostegno l’amministrazione comunale di Decollatura aderisce  all’iniziativa del direttore del “Quotidiano della Calabria” Matteo Cosenza “Tre foto e una mimosa” dedicando l’otto marzo a Lea Garofalo, Maria Concetta Cacciola e Giuseppina Pesce.

Donne che hanno trovato il coraggio di denunciare i propri familiari pur di opporsi a soprusi e violenze di mafiosi, dando esempio di indignazione e di ribellione contro un sistema, ma il prezzo da esse pagato è stato troppo alto, due hanno pagato anche con la vita. Lo hanno fatto soprattutto da madri che hanno voluto dare la possibilità ai loro figli di scegliere la loro vita futura.

Quanti di noi avrebbero fatto ciò?  Non lasciamo che ciò sia dimenticato e disperso. E’ necessario reagire in presenza di ogni piccolo e/o grande sopruso, dobbiamo trovare il modo di dire basta a tutte quelle ipocrisie di facciata e  dire no all’omertà. Facciamolo, però, ogni giorno.

Siamo tante, diamo tanto, facciamo tanto e allora basta credere che ciò che non va si può cambiare e non lasciamo che l’otto marzo sia un giorno per ricevere auguri e mimose.

Vi aspettiamo numerose/i l’8 marzo prossimo alle ore 17.00

presso la sala convegni piazza Perri Decollatura

per una riflessione insieme