Protezione Civile DecollaturaIl Consiglio Comunale di Decollatura riunitosi in seduta straordinaria ha approvato ad unanimità il Piano di Protezione Civile Comunale con delibera nr.24 del 26/6/2012.
Un Piano di Protezione Civile redatto sotto il coordinamento dell’Ufficio U.T.C. e con la partecipazione di molti componenti del “C.O.C.” (Centro Operativo Comunale) di Decollatura, dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile e con la collaborazione dell’Arma dei Carabinieri di Decollatura. Un Piano redatto, quindi, in forma partecipata e condivisa anche con il supporto di Mappe e carte tematiche territoriali fornite dai tecnici che si stano occupando di redigere il PSC Comunale.

Il Presidente del Consiglio Comunale Francesco BonacciIl Presidente del Consiglio Comunale Francesco Bonacci nell’evidenziare l’importanza del Piano Comunale di Protezione Civile ha rimarcato l’impegno che l’Amministrazione stà ponendo per la Protezione Civile «Ci stiamo impegnando -dichiara- per perfezionare l’iscrizione del Gruppo in tempi celeri al fine di creare i presupposti necessari per il riconoscimento giuridico a livello Regionale e Nazionale che consentirà, così, al Gruppo dei Volontari della Protezione Civile di Decollatura di richiedere sia i mezzi necessari al potenziamento del Gruppo stesso, sia a partecipare, ai sensi del D.P.R. 194/01 ai Progetti annuali finanziati dal Dipartimento».

«Tutto il Consiglio -prosegue- deve avere questo come obiettivo comune, in quanto la Protezione Civile non ha e non deve avere altre bandiere se non quella di perseguire il bene Comune dei Cittadini e in quest’ottica ognuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo e l’esempio dei volontari attualmente iscritti ci deve stimolare come istituzione politica ad essere sempre al loro fianco ed alla loro difesa».

«L’importanza di un buon Piano -conclude- è la condivisione e la totale informazione, infatti, come ha sostenuto anche il Prefetto Franco Gabrielli in un recente incontro a Tiriolo: la diffusione e lo spirito forte del volontariato e la diretta conoscenza di chi lo ha redatto possono far si di trovare personale preparato su come agire in caso di emergenze».

Il Sindaco di Decollatura Anna Maria CardamoneSulla stessa linea il Sindaco di Decollatura Anna Maria Cardamone nel suo intervento ha dichiarato «L’espressione di Protezione Civile ormai viene usata sempre con maggiore condivisione e non solo associata a momenti di calamità. Infatti, la Protezione Civile deve essere intesa come mobilitazione del Paese dove anche il più semplice dei cittadini è chiamato a fare la sua parte; ogni cittadino dovrebbe sapere come salvare se stesso e come aiutare gli altri.
La Protezione Civile non deve essere intesa come sistema nel quale partecipano solo gli addetti ai lavori, ma interessa tutti i cittadini; da qui nasce l’esigenza di una adeguata informazione e preparazione per ognuno di noi. L’impegno che questa Amministrazione ha assunto è forte infatti in questa direzione è stata svolta l’esercitazione del 10 Giugno u.s. dopo l’istituzione del C.O.C.
Prezioso è stato il lavoro che le associazione di volontariato privato hanno svolto in quella occasione; a tutti noi non resta che l’impegno di accrescere sempre di più la cultura della prevenzione. Un grazie a quanti hanno contribuito alla redazione del Piano della protezione Civile e a quanti successivamente contribuiranno alla divulgazione».

Sotto l’aspetto tecnico specifico il Piano è stato illustrato dall’architetto Adelchi OTTAVIANO e dall’Assessore Angelo GIGLIOTTI che nello specifico ha collaborato fattivamente alla stesura come membro del C.O.C.

Per la minoranza è intervenuto il Consigliere Eugenio ADAMO che ha apprezzato il lavoro fatto condividendolo e dichiarando il suo voto favorevole. Tutta la minoranza ha votato favorevolmente, gesto molto apprezzato dal Sindaco.

  

© Riproduzione riservata