Logo-Decollatura-VivaIl Gruppo di Maggioranza “Decollatura Viva” con un incontro pubblico svoltosi a Decollatura martedì U.S., ha informato i cittadini dell’attività politica e programmatica svolta dal Sindaco Anna Maria Cardamone e dalla sua maggioranza dalla data di insediamento ad oggi.

All’incontro sono intervenuti il Consigliere Regionale del Partito Democratico Antonio Scalzo e il Coordinatore Provinciale di Italia dei Valori Domenico Iaconantonio quest’ultimo nel discorso conclusivo ha evidenziato l’impegno e la coerenza politica che entrambi i partiti hanno manifestato all’interno della lista civica “Decollatura Viva”.

foto-incontro«Questi due anni e mezzo di attività Amministrativa -ha sottolineato il sindaco- sono stati improntati principalmente al risanamento dell’Ente, il Comune aveva uno stato di indebitamento che ci stava per portare al dissesto finanziario».

L’assessore esterno Deborah Chirico ha fatto un’analisi molto dettagliata di tutto il contenzioso risolto in questi anni. «Aver risanato -spiega- oltre due milioni di euro di debiti pregressi è un risultato che merita di essere evidenziato».

«Lo scorso anno -sottolinea il Presidente del Consiglio Francesco Bonacci- in una analoga riunione avevamo detto che vi erano oltre un milione e mezzo di debiti pregressi e qualcuno sostenne che non era vero e oggi, basta solo leggere il risultato di quanto ottenuto grazie al decreto 35 per constatare, dati alla mano, che sono già stati pagati 381 mila euro di debiti come si può rilevare sul sito del comune e altri 381 mila euro saranno pagati entro la fine dell’anno. Questi sono dati reali che dovrebbero farci riflettere e che sono la prova che quanto detto nell’incontro del 2012 era verità. Ma non è tutto finito e questo va ricordato perché molto c’è ancora da risanare e i cittadini lo devono sapere».

Interviene il Sindaco infatti per sottolineare che c’è ancora del pregresso per illuminazioni e che il comune ha fatto opposizione in altri provvedimenti per oltre 500 mila euro da risanare e si spera che a fine mandato, se non subentreranno altri imprevisti, di risanare il Comune sotto l’aspetto finanziario.

«Il Dissesto, che qualcuno della lista voleva che si dichiarasse, sarebbe stato pertanto evitato questo, -puntualizza il sindaco- in perfetta controtendenza su diverse realtà anche vicine a noi come Lamezia Terme dove si sta andando in tal senso. Non abbiamo creato nessun debito in questi anni di amministrazione ma solo risanato. Molti sono i progetti che se realizzati, porteranno nei prossimi anni economia a Decollatura: il collettore fognario di Adami e altri 350 mila euro per la scuola di Cerrisi sono un ottimo risultato. Un risanamento con oltre due milioni di Euro pagati vuol dire aver lavorato esclusivamente per il bene comune».

Un successo importante per l’amministrazione e per i cittadini di Decollatura è stata la scelta politica di stabilizzare i 12 lavoratori presenti al Comune nel dicembre del 2011, problematica purtroppo oggi molto attuale per oltre 5000 precari calabresi che in questi giorni hanno avuto notevoli difficolta in Calabria e che stanno manifestando per avere riconosciuti i loro diritti.

L’assessore Angelo Gigliotti ha parlato dell’importanza della democrazia partecipata e di quanto si sta attuando in tal senso nel Piano Strutturale Comunale (PSC) che ultimati gli ultimi passaggi amministrativi arriverà presto in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva.

All’incontro hanno partecipato, due cittadine straniere del progetto SPRAR ospitate a Decollatura.

Né è seguito un incontro dibattito che ha visto la partecipazione fino a tarda serata di cittadini che hanno posto domande di svariate natura.

 

© Riproduzione riservata